The Data Economy: On Evaluation and Taxation

While data-centred business models are claiming an ever-growing share of worldwide revenue, regulatory efforts to identify proper tax rules for the relevant activities are intensifying. It is questionable whether or not the proposals currently on the table capture the distinctive features of the data economy. The formulation of appropriate tax rules requires a thorough understanding of the mechanics of data processing activities and due consideration of the difference between information, which is an intangible asset, and tangible assets.

It is widely acknowledged in the areas of business, legislation and policymaking, as well as administration and human rights protection, that the dominion of data is increasing. This is clearly illustrated by the series of legislative initiatives launched and/or adopted in order to provide a legal framework applicable to the unstoppable flow of data.

Data collection and analysis are not, however, new processes. In particular, data processing is deemed to encompass:

any operation or set of operations which is performed on personal data or on sets of personal data, whether or not by automated means, such as collection, recording, organisation, structuring, storage, adaptation or alteration, retrieval, consultation, use, disclosure by transmission, dissemination or otherwise making available, alignment or combination, restriction, erasure or destruction.

Pubblicato su: European Taxation, 2019 (Volume 59), No. 5 - 15 aprile 2019

Scarica (In Inglese)

Rideterminazione del Credito d’Imposta per i Redditi Prodotti all’Estero in Caso di Maggior Imponibile Accertato in Italia

Con la circolare n. 4/E del 21 marzo 2019 l’Agenzia delle entrate - Direzione Centrale Grandi Contribuenti - ha fornito chiarimenti con riferimento a due differenti fattispecie in materia di accertamento.
Il primo caso riguarda il tema relativo alla possibilità di scomputo delle perdite pregresse ad integrale abbattimento del maggior imponibile accertato, anziché nel limite dell’80% previsto dal comma 1 dell’art. 84 del T.U.I.R.
In particolare, ci si riferisce all’ipotesi in cui, in sede di dichiarazione, il contribuente non abbia compensato tutte le perdite pregresse disponibili e utilizzabili nel limite dell’80% del reddito imponibile ai sensi di quanto previsto dall’art. 84, comma 1, del T.U.I.R., ma solo una parte di esse, in modo da usufruire di crediti di imposta, ritenute alla fonte a titolo di acconto, versamenti in acconto, in detrazione dell’imposta dovuta.
Il secondo caso, oggetto della presente trattazione, si riferisce invece alla possibilità di ricalcolare l’ammontare del credito per le imposte pagate all’estero secondo quanto previsto dall’art. 165 del T.U.I.R., ai fini della sua detrazione dalla maggiore imposta dovuta in sede di accertamento.

Pubblicato su: il fisco 17/2019

Scarica

Italy Clarifies Key Transfer Pricing Tenants

During Telefisco 2019, Italy’s annual tax conference, Italy’s tax authority clarified several transfer pricing (TP) tenants. Notably, the most important include:

  • Clarification regarding when penalty protection may be applied to TP documentation; and

  • The inapplicability of penalties for filing discrepant tax returns in the TP area.

Penalty protection
In accordance with Article 1, Paragraph 6, and Article 2, Paragraph 4 of Legislative Decree No. 471/1997, if a taxpayer provides the authorities with adequate documentation that shows TP policy was applied appropriately within intercompany transactions, penalties for administrative violations related to tax return discrepancies may not apply (i.e. “penalty protection”).

Pubblicato su: TP Week - 1 maggio 2019

Scarica (In Inglese)

CFC e Regimi Fiscali Privilegiati alla Luce del Nuovo D.Lgs. 142/2018

Con l’emanazione del D.Lgs. 142/2018, in data 29 novembre 2018, pubblicato in G.U. in data 28 dicembre 2018 ed in vigore dal 12 gennaio 2019, è stata recepita all’interno dell’ordinamento italiano la Direttiva 2016/1164/UE (cd. ATAD I), avente ad oggetto le norme contro le pratiche di elusione fiscale che incidono direttamente sul funzionamento del mercato interno, come modificata in relazione al disallineamenti da ibridi con i Paesi terzi dalla Direttiva 2017/952/UE del Consiglio.

La Direttiva ATAD I (2016/1164/UE e successive modifiche) si colloca all’interno del cd. “pacchetto antielusione” (Anti Tax Avoidance Package) e costituisce uno strumento introdotto dalla Commissione Europea al duplice fine di:

  1. indurre gli Stati membri a prevedere misure armonizzate orientate al contrasto di pratiche di elusione fiscale e

  2. allineare le normative nazionali alle raccomandazioni dell’OCSE in relazione al progetto BEPS (Base Erosion and Profit Shifting).

Pubblicato su: SFEF n.40 - 29 aprile 2019

Scarica

International Tax Dispute Resolution: New EU Rules

lnternational tax disputes arise, in principle, where

  1. there is a bilateral or multilateral treaty for the avoidance of double taxation (hereinafter "Double Tax Convention" or "DTC") or an equivalent instrument and

  2. the contracting jurisdictions exercise their taxing power in a manner resulting in violation of its provisions.

In addition, such disputes can also arise without violation of the DTC (including equivalent instruments), if there  is disagreement or uncertainty in relation to the correct application of its provisions. In a nutshell, international tax disputes can arise, if there is a framework agreed between two or more jurisdictions regarding the exercise of their taxing power in cases involving both of them (in principle in a DTC).

In their vast majority, existing DTCs previde for the resolution of the above disputes through the so-called mutuai agreement procedure or MAP, following the respective provisions of the OECD Model Tax Convention (hereinafter the "OECD Model"). MAP aims at dispute resolution through agreement between  the national tax authorities involved, on the basis of dialogue and cooperation, following request by the taxpayer affected.

Pubblicato su: IAFEI Quarterly (43rd Issue) - 11 aprile 2019

Scarica (In Inglese)

Ivo Caraccioli Acknowledged Best Criminal Tax Professional of the Year by Le Fonti Awards Diritto Penale 2019

A life in full dedicated to criminal tax, consolidated in over 50 years of profession and 40 of teaching.
An example for young generations for all the energy, passion, and dedication which continue - still today -marking his way of advocating the rights and positions of his clients.

We would like to share with you this achievement as well as thank Le Fonti and our Clients for their trust and we commit to continue providing our services with the highest care, tailoring state-of-the-art solutions for our Clients' needs.

For the full award list and more details on the event, cf.

http://www.lefontiawards.it/events/diritto-penale/
https://www.adnkronos.com/

LeFonti-17-01.jpg


Tassazione delle Imprese Digitali: Aspetti Critici e Prospettive Future

La globalizzazione e lo sviluppo di nuove tecnologie hanno determinato l’impossibilità, sulla base dei principi e delle norme che regolano la tassazione delle imprese operanti a livello internazionale, di sottoporre a tassazione diretta i profitti delle attività che, nonostante abbiano un collegamento economico diretto con un dato territorio, non presentano tuttavia un nesso fisico con lo stesso.

Negli ultimi anni si sono registrati significativi interventi dell’OCSE e dell’Unione Europea sul tema della tassazione delle imprese digitali con l’obiettivo di individuare specifiche misure volte a prevenire e ridurre la presenza di zone grigie che consentano alle imprese di attuare politiche di aggressive tax planning volte alla artificiale separazione del reddito tassabile dalle attività economiche che lo hanno generato.

Pubblicato su: Fiscalità & Commercio Internazionale n. 4/2019

Scarica

Geotaxation and the Digital: Janus in the Mirror

Geopolitics has been defined as ‘great power competition over access to strategic locations and natural resources’.
In essence, it focuses on the impact of geography on international political relations and vice versa.
The principal actor in international political relations is the state. And the effective power to tax is historically a constitutive element of the state. Tax revenue is, in fact, one of the fundamental resources for the modern state to perform its role, i.e. to ensure security of the people in its territory and to deliver its policy objectives.
Tax policy can, therefore, be considered of key relevance for national sovereignty. In this light, geotaxation can be understood as the study of the interactions between geography and the international tax framework.

It focuses on international tax relations and their development under the influence of geographical factors. Thus, it considers collaborations among different states at various levels, such as the League of Nations, the OECD, the BEPS Inclusive Framework, the UN, the IMF and the European Union, and their impact on national and international tax policy.

Pubblicato su: Intertax (Vol.47) - 18 March 2019

Scarica (In Inglese)

Le Sfide della Digital Economy: Input e Possibili Soluzioni

L’OCSE ha promosso una consultazione pubblica per ricevere input e possibili soluzioni relativi alle problematiche fiscali create dalla progressiva affermazione della digital economy nell’attuale sistema economico. Gli obiettivi e le proposte oggetto di discussione sono state indicate nel documento “Addressing the Tax Challenges of the Digitalisation of the Economy”.
L’economia digitale, la progressiva affermazione dei nuovi business models e le sfide apportate da tale fenomeno costituiscono alcune delle tematiche più importanti tra quelle trattate nel progetto BEPS, nello specifico all’interno dell’Action 1 (Addressing the Tax Challenges of the Digital Economy).

Pubblicato su: Ipsoa - 15 marzo 2019

Scarica

Valente Associati GEB Partners / Crowe Valente named Best Firm International Tax by Le Fonti Awards 2019

We are pleased to inform you that on 6 March 2019 Valente Associati GEB Partners / Crowe Valente has been bestowed the Le Fonti Award for Best Firm International Tax for year 2019, affirming our innovative spirit, straight-talk culture, high quality of services and the results achieved during 2019.

We would like to thank Le Fonti and our Clients for their trust and we commit to continue providing our services with the highest care, tailoring state-of-the-art solutions for our Clients' needs.

For the full award list and more details on the event, cf.

http://www.lefontiawards.it/events/tax-ma/

LeFonti-17-01.png

Prospettive della Digital Economy in Ambito Internazionale, Europeo e Nazionale

Organismi sovranazionali (in primis OCSE e UE) e nazionali hanno espresso crescente preoccupazione per la pianificazione fiscale delle imprese multinazionali che si avvalgono delle differenze presenti nei diversi sistemi fiscali per ridurre “artificialmente” il reddito imponibile nonché per spostare i profitti in Paesi a fiscalità privilegiata.

In tale contesto la problematica della tassazione delle imprese multinazionali c.d. digitali assume notevole rilevanza in quanto, in ragione della forte componente intangibile, riescono a sottrarsi all’imposizione, localizzando i redditi in giurisdizioni caratterizzate da fiscalità vantaggiosa.

Pubblicato su: il fisco 10/2019

Scarica

Competitive Taxation and Tax Competition: The Winner Takes it All?

The Debate

What makes a tax system competitive?
How can countries multiply the competitiveness of the existing system?
These question-marks are attracting substantial research by today’s policy makers, at national and international level as well as by business lobbyists. Most importantly, their potential replies entail significant impact for taxpayers and the society in general. Indicatively, one of the principal objectives of European Commission’s 2015 Action Plan for A Fair and Efficient Corporate Tax System was to create “a competitive and growth-friendly corporate tax environment for the EU”. On a similar pattern, the 2018 Digital Tax Package seeks to enhance the competitiveness of the Single Market. At the other side of the Atlantic, the fiercely debated U.S. tax reform had one clear-cut objective, to increase the competitiveness of the U.S. tax system.

Pubblicato su: Kluwer International Tax Blog - 4 marzo 2019

Scarica (In Inglese)

Dalla Mini-IRES alla e-fattura: quali Impatti sul Bilancio?

Il Forum Bilancio 2019, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con ANDAF, è stato l’occasione per approfondire gli sviluppi derivanti dalle ultime novità fiscali che impattano sui bilanci. Dalla tassazione della digital economy nello scenario internazionale, europeo e nazionale all’abrogazione ACE, dalla mini-IRES alla deducibilità degli interessi passivi a seguito del recepimento della direttiva ATAD. Di rilievo anche le problematiche connesse al processo tributario telematico e alla fatturazione elettronica, obbligatoria dal 1° gennaio 2019.

Pubblicato su: Ipsoa - 4 marzo 2019

Scarica

OIC, Discussion Paper: l’Importanza del Parere degli Stakeholder

Il Forum Bilancio 2019, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con ANDAF, che si è svolto a Milano il 28 febbraio 2019, ha rappresentato l’occasione per l’analisi delle principali novità che hanno interessato i principi contabili nazionali e internazionali, con particolare riferimento al Discussion Paper sui ricavi: il documento è in consultazione fino al 30 giugno 2019 per raccogliere il parere degli stakeholder su alcuni profili critici.
Al X Forum Bilancio si è parlato anche degli effetti delle novità introdotte dal D.Lgs. n. 139/2015 sui bilanci delle imprese non quotate, del nuovo IFRS 16 relativo alla contabilizzazione dei contratti di leasing e agli strumenti derivati. Si è anche discusso di bilancio, rendiconto finanziario e determinazione del rating delle imprese come modalità di valutazione delle aziende e condizione necessaria per accedere al credito.

Pubblicato su: Ipsoa - 2 marzo 2019

Scarica

Fiscalità di Bilancio: verso la Nuova Imposta sui Servizi Digitali

Quali sono le novità che hanno interessato il campo della fiscalità sia a livello nazionale sia in ambito internazionale? E quali sono gli sviluppi attesi? Il X Forum Bilancio, organizzato da Wolters Kluwer in collaborazione con ANDAF, in programma a Milano il 28 febbraio 2019 presso Assolombarda, sarà l’occasione per approfondire le proposte europee per la tassazione dell’economia digitale, la nuova imposta sui servizi digitali, la cui introduzione è stata prevista dalla legge di Bilancio 2019, e le novità sul transfer pricing.

L’imposta sui servizi digitali (ISD) prevista dalla legge di Bilancio 2019 recepisce quanto indicato dalla Commissione europea con la proposta di direttiva COM(2018) 148 del 21 marzo 2018, non ancora attuata all’interno dell’Unione Europea per il mancato raggiungimento dell’unanimità tra gli Stati membri UE.

Pubblicato su: Ipsoa - 15 febbraio 2019

Scarica